Mercoledì, 16 Maggio 2012
Giovanni Biallo
Forum PA 2012 - Dati Geografici e Open Data

playervideo

Per postare un messaggio in questo spazio basta scrivere sulla bachecca di ForumPa su Facebook
Giovanni Biallo
Risponde alle domande della sala

La trascrizione automatica dell'evento

buon pomeriggio a tutti c'è un po'di disturbo dall'esterno cercherò di farmi capire sentire soprattutto dovrò anche ritagliare un po'la relazione perché mi ero calibrato sui quarantacinque minuti ma mi sia ristretta gli si è ristretto il tempo a disposizione quando parliamo di dati geografici è parliamo di dati che oggi in Italia sono disponibili ormai da più di vent'anni e un dato molto richiesto è la nostra azione associazione nasce appunto per curare gli aspetti dell'apertura della liberalizzazione i dati geografici perché sono dati un po'particolari e anche per perché sono non sono un sono molto richiesti ma sono particolari anche nell'uso quindi vedremo in una prima H relata di slide che vi racconterò e di esperienze che vi racconterò un poco cosa cosa intendiamo per dato geografico perché non so se tutti voi conoscono il dato nella sua complessità e poi vedremo come avanza villa il mondo dell'open data anche nel nostro settore c'è alla fine ma penso che saranno slide che dovrò tagliare c'è anche una carrellata completa abbastanza completa della situazione attuale dell'open data per i dati geografici in Italia appunto il dato geografico e perché trattiamo essenzialmente dato geografico questa relazione perché sicuramente dato molto richiesto anzi direi che nei siti open data che sono oggi pubblicati lo vedremo in che comprendono non solo i dati geografici quelli geografici sono quelli più scaricati in assoluto hanno un formato particolare per cui non possono essere eletti da tutti da qualsiasi software ma hanno bisogno di essere eletti da addotti dal software che sono dedicati a questo uso i cosiddetti software registra cioè sistemi formativo geografico risolto registra permettono di leggere questi formati particolari che non sono leggibili con altri tipi di di soft quindi anche questa una particolarità e perché c'è anche molta resistenza nel nostro settore a rendere disponibili questi dati per questo parliamo di open data oggi dei dati geografici i dati geografici faccio una breve un breve riassunto perché non so quanti di voi conoscono le la tipologia del dato come costruito i dati geografici rappresentano oggetti che sono visibili ma anche non visibili sul territorio e a questi oggetti che vengono rappresentati geometri talmente sono correlate una serie di informazioni di diverso tipo fa numeriche possono essere anche immagini multimediali qualsiasi tipo di informazione che possano raccontare e descrivere l'oggetto che è rappresentato quel cito questi dati poi sono g feriti che cosa vuol dire che le coordinate che li rappresentano sono coordinati in uno spazio geografico definito e e che permette appunto di sovrapporre anche informazioni che provengono la da varie fonti grazie al discorso appunto delle delle delle coordinate geografiche questo è un altro elemento importante per chi di voi usa i navigatori satellitari fosse ha già compreso cosa intendo nel senso che oggi troviamo anche sulle guide delle coordinate x y di un luogo le inseriamo nel navigatore satellitare e il navigatore satellitare ci porta a quella destinazione siano sbaglia strada e i navigatori satellitari hanno all'interno sistema informatico geografico in realtà perché il dato è costruito per fare questo uso e i dati all'interno che noi vediamo rappresentati sul piccolo schermo sono dati che hanno delle coordinate geografiche il quando dicevo dati visibili o invisibili quando diciamo parliamo di rapidissimi intendiamo le strade gli edifici e quant'altro che effettivamente visibile sul territorio ma ci sono anche una serie di dati invisibili che sono fondamentali per esempio i limiti amministrativi di Mineo amministrativi di un comune o di una provincia di una Regione non sempre seguono delle degli elementi troppo grafici del territorio e anche il ai piani regolatori generali per esempio dei Comuni non sempre secondo gli elementi troppo grafici e il le carte geologiche ecco le mappe geologiche sono dati che non riscontriamo come elementi sul territorio matto perché sono costruiti per rappresentare delle delle entità territoriali che effettivamente non sono rappresentanti in altro modo il questo che vedete è un esempio di come si può rappresentare un elemento geografico perché non è rappresentabile sempre allo stesso modo è rappresentabile in vari modi proprio perché da questo dipende l'uso che io le posso fare se vedete il primo esempio questo complesso monumentale rappresentato con un punto ce le coordinate che rappresentano questo elemento sono due coordinate oltre se esiste anche la la quota della che rappresentano questo elemento a questo elemento puntuale che sua tributo geometrico sono poi associate una serie di informazioni altro posso associare una serie di formazione a Fano mediche però lo stesso oggetto come vedete nella seconda immagine lo posso rappresentare come un elemento a reale c'è un poligono che rappresenta il come dire l'oggetto nel suo perimetro esterno questo diventa un oggetto geografico anch'esso come il primo il primo sicuramente può essere utile le applicazioni turismo per esempio dove la forma dell'oggetto poca importanza rispetto la sua posizione mentre secondo sicuramente inapplicazione urbanistiche può essere importante aprire la delimitazione reale dell'oggetto potrei avere ancora una descrizione maggiore se vado a dividere quello oggetto quel complesso monumentale in sotto unità perché caratterizzate in modo diverso per esempio la quota del tetto è differente in questi blocchi che compongono poi l'unità monumentale e anche questo ha una sua o un suo uso particolare no perché rete scompone amo un oggetto in tanti elementi perché probabilmente l'epoca di costruzione diversa o perché i piani di quegli edifici sono diversi a tutto questo noi a grazie appunto alla particolarità della della del formato che utilizziamo per a archiviare queste informazioni possiamo collegare alla rappresentazione geometri cari questo oggetto del presente sul territorio una serie di informazioni in questo caso non solo sono sono elencate il nome è convento Debenedetti linee di indirizzo postale dove dove è situato l'epoca di costruzione e tante altre cose immaginate questa cosa la poi esplosa su tutti gli elementi territoriali che ci interessa non tratto di strada ciò ha una sua denominazione c'è anche un tipo di asfalto c'è una sua manutenzione e così via tutte queste informazioni sono direttamente collegate alla parte geometri campo ho parlato prima che di questo tipo di informazione ha un aspetto importante che la memoria esazione di questa forma geometri carta in coordinate geografiche vi ho già raccontato cosa avviene quando siamo navigatore satellitare uso questo questo strumento del navigatore satellitare perché penso che quasi tutti voi l'hanno visto funzionare voluto lo applicano continuamente ecco in quel caso quando noi andiamo a dare le coordinate di un punto che vogliamo raggiungere in realtà lo poi lo vediamo su una mappa che leggevo riferita altrimenti quel punto non saprebbe dove andare ecco e quelle coordinate sono coordinate riferite a un sistema che rappresenta il modello matematico della della della superficie terrestre purtroppo nei negli anni e nei nel periodo da quando esiste la cartografia questa modello della terra è stato affrontato in modi diversi e ci sono varie rappresentazioni che approssima non la superficie terrestre perché come sapete non è una superficie nota come potrebbe essere una sfera si assi mila a un egli sorridenti rotazione ma in realtà come sapete tutto abito insoluta la terra quindi il suo modello matematico è molto complesso quindi per esempio cartografia e che sono dati geografici in diversi sistemi di proiezione hanno difficoltà a coesistere insieme se non vengono riportati tutti nello stesso sistema immaginate che in Italia utilizziamo minimo quattro sistemi di coordinate differente e quindi per poter vedere i dati insieme dobbiamo come dire adottato nei uno emigrare era tutto quanto in quel sistema che abbiamo adottato e non sono processi semplici perché sono Al Gore intimi anche abbastanza complessi di conversione ma dato geografico può diventarlo anche un dato che non ha informazioni coordinate metri che ho geometri che ho geografiche per esempio qui vedete non so se si vede in questa in questo riquadro un una un detta sette messo a disposizione recentemente dal ministero della pubblica istruzione dell'istruzione della ricerca dell'università dove c'è l'elenco di tutte le scuole d'Italia con una l'indirizzo postale ecco avendo l'indirizzo postale quindi una tabella come dire che se le che noi potremmo vedere in ex Shell avendo l'indirizzo postale esistono degli strumenti che permettono di come dire giro riferire di ottenere le coordinate x y della posizione di quella scuola questo l'elemento importante perché qualsiasi detta sette o che abbia l'indirizzo postale oggi possibile convertire quell'indirizzo postale in coordinate geografiche quindi avere la localizzazione approssimativa ovviamente perché è poi delle e la gioventù differenziazione avviene su reticolo stradale che ha anche la toponomastica la numerazione civica per cui viene localizzato il il punto che noi stiamo celle elemento che noi stiamo cercando conosco almeno oggi da quando è stata messa a disposizione questa banca dati che di due tre mesi fa conosco almeno direttamente quattro cinque aziende che hanno già gelo riferito queste informazioni perché sono informazioni essenziali pensate la posizione di una scuola dal punto di vista di protezione civile fondamentale conoscere non solo sua posizione ma anche quanti quante persone all'interno quanti studenti all'interno per motivi di protezione civile ma potrei citare molte altre molti altri usi di questi di questi dati quindi come vedete non solo banche dati che hanno già una sua una loro rappresentazione di di oggetti che hanno già una loro presentazione geometri che hai geografica ma anche banche dati che attraverso l'indirizzo posso far diventare informazioni geografiche quando parlo di banche dati dico che le banche dati geografiche sono le più richieste andiamo a vedere perché prima di tutto i dati geografici sono prodotti dagli enti pubblici in Italia da almeno ventata più di vent'anni da più di dieci anni sono rese disponibili attraverso sistemi di welfare sistemi quel perché le persone permettono la consultazione interattiva da più di cinque anni sono disponibili anche interoperabilità nel senso che esiste un consorzio lo peggio sfascio al consorzio internazionale che ha studiato dei protocolli standard con i quali noi possiamo vedere i dati geografici di un ente qualsiasi che rende disponibile questo servizio nel nostro sistema insieme ai nostri dati e questo è un grandissimo passo avanti perché ci consente di non dover migrare lei le informazioni quando non è necessario mi grave quando non di quella corale ma eventualmente le dovrei vedere come decoder come sfondo ai miei dati posso direttamente collegarmi virtualmente quei dati fanno parte della mia banca dati questo è un grande passo avanti che dobbiamo anche questo consorzio nato alcuni anni fa che ha lavorato in questo senso e continua a produrre standard anche nella nella nel settore del mobile e in altri settori che usano dati geografici esempio regione e Piemonte chi ha lanciato è stata la prima regione la portiamo tutti ad esempio perché è stata la prima Regione realtà a proporre un sito di open data in questo momento io faccio il monitoraggio settimanale di siti di open data della Regione Piemonte e su questo sito espone sessantasei detta stretta geografici su trentasei trecentosessantasette totali quindi circa un settimo del del totale se andiamo a vedere gli argomenti più scaricati questi solo in una settimana perché e maggio ma era la prima settimana di maggio vediamo per informazioni canto grafiche sono ottanta può tanto otto da un Londra nella prima settimana ma gran parte degli altri argomenti sono dati geografici comunque tematici perché abbiamo rete viaria di trasporto e così via pensate le prime quattro categorie di dati scaricati dal sito sono quasi tutte categorie che contengono informazioni geografiche possiamo fare lo stesso confronto su qualsiasi altro sito che offre dati open data generici diciamo oltre dato geografico anche di altro tipo e vedremo che la risposta è sempre questa cioè il dato geografico è sempre quello più scaricato però il dato geografico e il più scaricato ma immaginate che anche quello più difficile da usare come dicevamo perché in un formato particolare perché in un sistema di coordinati quindi di cose bisogna conoscere come dire la base dei sistemi di forniti di coordinate utilizzati in Italia per poterli poi utilizzare realmente e hanno anche una struttura particolare che detta strutturato può logica del dato almeno per i dati vittoria per un certo tipo di dati e che consente poi di fare analisi geografiche cioè di non vedere solo questo oggetto con una presentazione del territorio ma poterlo realmente utilizzare immaginate anche della fossero a dare dei navigatori satellitari sempre tornare sempre più semplice che c'è e un grato otto può logico nel senso che e il terzo interamente connesso e ci permette di navigare ai sensi di marcia quel grato a una strutturato può logicamente complessa che consente di fare quel tipo di applicazioni questo vale per qualsiasi altro dato dato geografico di tipo come dire vettori reale ma chi li usa questi dati gran parte di questi dati sono stati dagli dai professionisti i professionisti hanno una disperato bisogno di dati geografici alcuni tipi di professionisti parlo architetti ingegneri geometri geologi biologi usano dati geografici immaginate vi porto un esempio perché io sono architetto di laurea se un architetto deve presentare nei disegni tecnici è obbligatoria inserire lo stralcio della carta tecnica esistito lo stralcio della del piano regolatore lo stralcio della mappa catastale ho citato quattro se per elementi geografici che sono fondamentali per localizzare l'elemento che di cui io chiedo la non solo la possibilità di costruire o di restaurare quattro e che provengono anche da fonti differenti alla carta tecnica regionale proviene dalla Regione ufficio cartografia il Piano paesistico dall'ufficio apposito che ci alla Regione che non è che sicuramente quello che si dedica la cartografia di base il Piano regolatore del Comune il catasto dell'Agenzia del territorio e voi non sapete cosa gli esercizi cinici che fanno gli architetti ingegneri geometri che devono presentare questi progetti per recuperare questi dati se va bene il Comune rende disponibile il dato del piano regolatore in PDF mentre quello che io devo andare a produrre sulla sulla sul disegno tecnico del mio progetto è un dato in scala quindi immaginate gli esercizi che fanno gli architetti emigrano immagini PDF lo riportano in scala delle cose che a volte sono anche molto brutte a vedersi ma è l'unico possibilità che ha una professionista di poter produrre un dato che serve alla pubblica amministrazione che anche nel suo complesso quello che produce il dato che sta inserendo alla stessa pubblica amministrazione il dato è necessario per avere l'autorizzazione a costruire a modificare il territorio e vi ho fatto solo un esempio ne potrei fare il dieci di esempi venti di esempi della per l'uso del per la l'uso che se ne fa a titolo professionale dei dati geografici poi ci sono le aziende gli sviluppatori che sono molto interessate fosse non in questo momento in cui la crisi diciamo restringe un po'le possibilità di indi investimento delle stesse aziende ma con questi dati come dimostrato e poi lo vedremo anche sabato nella premiazione di Affori tali sicuramente ci sono delle applicazioni che non sono dati geografici sia per il consumatore che per altri tipi di usi più professionali altro settore in cui vengono molto richiesti dati geografici e nelle università ormai quasi tutte le facoltà che trattano il territorio anche indirettamente non gli studenti si esercitano su strumenti che utilizzano dati geografici hanno bisogno di dati geografici per poterli poi in realtà per preparare le esercitazioni anche è una lotta continua io insegno all'Università e nonostante sono nel settore dei dati geografici ogni anno è è una disperazione nel cercare di dare gli studenti la possibilità di fare delle esercitazioni magari su zone che interessano anche perché immaginate che oggi per esempio in un master universitario le persone che partecipano ma se vengono da tutta Italia e quindi magari vorrebbero fare esercitazioni sulla propria zone il che è fantascienza in Italia perché abbiamo una difformità di disponibilità di dato dalle varie Regioni che è veramente molto molto molto grande poi ci sono le associazioni che operano sul territorio immaginate che le prime è azioni di pronto di pronto soccorso Pen quando avvengono le catastrofi naturali ci sono sempre i volontari che non hanno a disposizione i dati a differenza della protezione civile che dovrebbe averli almeno così si pensa però ecco i volontari di associazioni di volontari non hanno disponibilità di dati geografici che invece sarebbero sensi ali per poter intervenire con una maggiore organizzazione e chi è che ci i dati geografici abbiamo una serie di entità centrali dello Stato che sono i ministeri e le loro agenzie che si interessano gli aspetti territoriali che producono dati geografici ministero ambiente cultura turismo agricoltura le agenzie di Ispra AGEA l'Istat l'Agenzia del territorio per il catasto CNR e così via poi ci sono tutte le gli enti locali e considerate a scusate dimenticavo non l'ho citato ma il ministero della difesa e coordinato i tre istituti cartografia ci nazionali principali che abbiamo in Italia che sono militari non sono civili come nella maggior parte dei Paesi europei ed è un elemento importante perché poi lo riprendiamo poi abbiamo le regioni che sono uffici cauto grafici riconosciuti ogni regione e una al suo ufficio cartografia quel punto luce cartografia che ha che e di riferimento per la gestione del territorio soprattutto alle scale di maggior dettaglio e poi oltre le regioni ci sono le ovviamente le agenzie che lavorano per conto delle regioni e delle regioni stesse le Province e i comuni che producono dei dati ancora di maggior dettaglio per poter pianificare gli interventi sul territorio una nota sugli istituti cartografia ci nazionali italiani considerate che essendo istituti militari abbiamo tutto il vincolo che deriva da un istituto militare quindi quando parliamo di Opel data sarà molto difficile andare a convincere un militare che il dato geografico deve se che loro producono possa essere reso open è e ne abbiamo una già delle difficoltà serie perché l'Istituto geografico militare e l'ente che produce i parametri e i software anche ma soprattutto i parametri che permettono la conversione da un sistema di coordinati a un altro che è un'operazione che qualsiasi persona si dedica i dati geografici deve saper fare ora questi da attivisti lo geografico militare li fa pagare e anche cari adesso è uscito un decreto al novembre del due mila undici in cui il la di questo decreto dichiara che l'Istituto geografico militare deve rendere disponibili questi parametri a tutte le amministrazioni ebbene quello che mi mi ha fatto un po'arrabbiare che essendo un decreto del novembre del due mila undici anche se sono che in realtà è stato questo decreto il contenuto di questo decreto è stato pensato due anni prima e arrivato essere pubblicato solo di recente non cita la disponibilità a tutti di questi dati perché solo la pubblica amministrazione quando poi in realtà sono moltissimi sono privati aziende eccetera che lavorano questi dati quindi questi parametri dovrebbero essere resi disponibili a tutti quanti e nonostante questo c'è un decreto di recente recentissimo che parla ancora solo di pubblica amministrazione a parte il distacco tra e ha un suo grande Presidente che questo almeno sul per quanto riguarda l'open data aperto una strada a settembre del due mila undici pubblicando tutti i dati geografici e statistici dei censimenti passati tutti gli altri enti centrali dello Stato non hanno ancora applicato nessun concetto di open data c'è qualche disponibilità di dato qualche disponibilità di dato ma non è licenziato con una licenza open ma sono molto pochi e sono molto pochi quali sono le scuse su cui la pubblica amministrazione si giustifica per un approdare e a liberalizzare i dati non abbiamo dati completi e aggiornati hanno c'è la paura di pubblicare un dato che potrebbe essere in qualche modo sbagliato e loro non hanno ancora verificato questo dato perché è sbagliato però è una paura in realtà non si stiamo come verranno usati i nostri dati questa è una risposta tipica non sappiamo come verranno usati i nostri dati lascio a voi commenti siamo contrari all'uso commerciale dei nostri dati dei nostri sempre nostro l'uso commerciale lo prenda atto è molto chiaro su questo forse bisogna farlo entrare nelle orecchie dei dirigenti della pubblica amministrazione che curano questi dati che il dato deve essere reso pubblico anche per usi commerciali perché possibilità di sviluppo al territorio ma non solo e un beneficio per l'ente stesso come sapete ma quindi se ne parla in tutti gli ambiti in cui si parla di Opel data un beneficio perché l'ente che produce il dato sicuramente non è in grado di fare tutti i servizi che potrebbe essere svolti su quel dato quindi se c'è qualcuno che si inventano servizio su quel dato probabilmente è un valore aggiunto che va a dare alla stessa banca dati un'altra scusa e che i dati possono essere a quel punto se mi rendo disponibile in mano messi e usati per usi illeciti cioè come se io cambiarsi tolgo gratta assi dalla cartografia ma in questo caso in forma digitale un edificio e dico al Comune posso costruire perché quell'edificio non c'è ecco considerate che e quelle banche dati a testimoniare quale sorgente sono comunque pubblicate dalla pubblica all'ente e quindi diciamo il master del dato è sempre pubblicate sempre confrontabili quindi non dovremmo avere neanche questa paura quali sono le difficoltà ulteriori che abbiamo quando scendiamo a livello locale le regioni quando si parla di open data sono divisi intanto è parrocchie differenti questo forse il termine giusto parrocchie hanno perché c'è l'ufficio che produce la cartografia che l'Ufficio cartografia o solo cinque minuti ha quindi è il l'ufficio che produce la cartografia che l'Ufficio cartografia con poi abbiamo una serie di assessorati e uffici che producono i dati tematici del territorio quindi ambiente eccetera difficilmente ci sarà sicuramente qualche eccezione che conferma la regola si parlano fra di loro se consideriamo inoltre che gli uffici che prendono in mano il discorso del protocollo tentata non sono nessuno di tutti questi e quindi come è successo in altre situazioni la difficoltà e farmi parlare e farli rendere disponibili i dati in maniera omogenea al su tutti i loro siti inoltre le Regioni hanno in molte e molte situazioni molte Regioni italiane dicono dei regolamenti per la cessione del dato geografico che sono antichi perché sono relativi all'uso cartacce o del dato quando il prodotto cartacce doveva essere reso disponibile a terzi è questo anacronistico non comporta delle limitazioni nell'uso delle cartografia stesse salto il discorso delle licenze open data perché ho un'unica cosa da dirvi abbiamo una mano almeno tre quattro licenze oggi che si usano sui vari siti open data da considerare che alcune di queste non sono disponibili in altre lingue e altrettanti licenze sono disponibili anche in inglese siccome le licenze sono dei documenti legali si parla in lega lese importante poter usare delle licenze che siano anche molti lingua perciò molta gente usa le creati common anche se non sono sicuramente le migliori per quanto riguarda le banche dati quando si parla della della della licenza io di l quella del Foro Metz che un'ottima licenze disponibile solo in italiano anche se riforme esercita la compatibilità colleghe e colleghi creative common vai ma bisogna dirlo all'utente non a chi pubblica la licenza perché è importante che un utente straniero possa sapere come poter utilizzare quella banca dati c'è un po'da mettere in ordine non sto criticando un'azione nell'altra la Cina mi fermo su questa ultime due slide perché non posso andare avanti definito il termine il tempo perché voglio parlarvi di un argomento info fondamentale quindi rubo questi cinque metri per parlarvi della certificazione del dato oggi l'unica cosa che se usiamo una licenza gli odierne due o se usiamo o una licenza creativa common a Bari l'unico vincolo che ho nel riuso del mio dato e di citarne la fonte in realtà però molte cose nel tempio cambiano e quindi il riferimento alla banca dati che io sto utilizzando nella mia applicazione che rendo disponibile attenersi non so come certifica alla nel senso che è importante che invece la certifica i se noi andiamo a vedere da un metta adatti legato sapete quando vado a consultare una di queste banche dati ciò dei dei scrittori del contenuto no che mi dicono questa banca dati per esempio è il vincolo idrogeologico in scala uno a venticinque mila della Regione Piemonte è disponibile con licenza ci ci by emiciclo fa il mi un'altra serie di informazioni compresa guardate questa importante la data di creazione della banca dati che è del mille novecentottanta la data di modifica della banca dati che il due mila quattro e questo è un dato è fondamentale perché domani la Regione mi pubblicherà sotto lo si il suo nome vincolo idrogeologico venticinque mila la banca dati aggiornato al due mila dodici io nella mia applicazione sto usando invece quella giornata due mila quattro ci possono essere delle differenze sostanziose fra una e l'altra banca dati sostanziali e dico nessuno lo saprà mai quindi io una cosa che inserire che consiglierei a tutti gli enti pubblici che mettono a disposizione banche dati non lode di inserire nei fai da un lode il mito adatti come fai l'allegato non solo e magari non è un obbligo perché non è previsto nella licenza d'uso magari si potrebbe aggiungere almeno in quella italiana consiliare a chi utilizza queste banche dati che rende disponibili di allegare di chi di allegare anche metà dati della fonte del dato che si sta utilizzando in questo modo garantiamo lente che ha prodotto il dato il la l'azienda e il allo specialista che ha sviluppato l'applicazione e l'utente finale che sa che cosa sta usando mi fermo qui o di un'altra altrettante diapositiva presentare a purtroppo il tempo che è scaduto magari sono disponibile per le domande qualche cosa oppure di uscire fuori

Da Youtube

Gio, 08/01/2013 - 17:21
3:24:08
Giovedì 11 luglio 2013 a Roma 9 regioni, 1 provincia autonoma e il Cisis hanno presentato il...
Mer, 07/17/2013 - 19:22
1:05:16
Il webinar, organizzato nell'ambito delle attività dell'Osservatorio Nazionale Smart City di ANCI...
Gio, 07/04/2013 - 11:06
3:13
Agostino Ragosa, Direttore Generale dell'Agenzia per l'italia Digitale illustra le priorità della...
Mer, 07/03/2013 - 19:15
1:26:01
Il webinar, organizzato nell'ambito delle attività dell'Osservatorio Nazionale Smart City di ANCI...
Lun, 06/24/2013 - 15:07
3:08
In occasione del suo intervento a FORUM PA 2013 lo scorso maggio a Roma, abbiamo chiesto a Jean...
Mer, 06/19/2013 - 17:40
2:05
A margine dell'incontro di lavoro delle Wister - Women for Intelligent and Smart TERritories, il 28...
Mar, 06/18/2013 - 16:47
3:27
Quale ritratto dell'Italia emerge dal Rapporto BES 2013? Ce ne parla Linda Laura Sabbadini,...
Lun, 05/27/2013 - 17:49
4:37
Intervento di Francesco Signore, Direttore Settore Pubblico IBM Italia.
Ven, 05/24/2013 - 18:50
3:54
Intervento di Enrico Cereda, Vice President STG IBM Italia.
Ven, 05/24/2013 - 18:49
2:42
Intervento di Stefano Rebattoni, Direttore Commerciale Amministrazioni Centrali IBM Italia.
Ven, 05/24/2013 - 18:47
3:30
Intervento di Stefano Devescovi, Industry Leader Settore Pubblico IBM Italia.
Ven, 05/24/2013 - 18:45
3:09
Intervento di Maria Grazia Lanza, Direttore Commerciale Labour & Procurement IBM Italia.

Potrebbero interessarti anche

Mercoledì, 16 Maggio 2012 - 12:00am
00:07:38
Giovanni Biallo
Nell'ambito della XXIII Edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 / 19 maggio)
Mercoledì, 16 Maggio 2012 - 12:00am
01:00:32
Alberto Ortiz de Zárate
XXIII edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio 2012)
Venerdì, 18 Maggio 2012 - 12:00am
00:24:43
Antonia Pasqua Recchia
XXIII Edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio 2012)
Lunedì, 29 Ottobre 2012 - 12:00am
00:15:00
Luigi Zanella
promosso da Radio Radicale, Forum PA, Unidata, Centro d'Ascolto dell'Informazione Radiotelevisiva e da Cedat 85 nell'ambito di Smart City Exhibition 2012 Comunicazione, Qualità e Sviluppo nelle Città Intelligenti in programma nei giorni 29, 30 e 31 ottobre 2012
Venerdì, 18 Maggio 2012 - 12:00am
00:26:01
Donato Speroni
XXIII Edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio)