Mercoledì, 16 Maggio 2012
Giovanni Valotti
Key Note

playervideo

Per postare un messaggio in questo spazio basta scrivere sulla bachecca di ForumPa su Facebook

La trascrizione automatica dell'evento

ah buongiorno a tutti e buonasera a tutti e grazie di essere venuti parleremo oggi con il professor parlati della prima valutazione dell'attività degli organismi indipendenti di valutazione dei reale cambiamento delle amministrazioni per chi ci segue da innovativi è possibile fare delle domande anche ovviamente perché se pensare a delle domande al professor baratti nella gli ultimi i dieci minuti della del nostro occhi nota quindi diciamo dalle perché trentacinque dei quaranta possiamo fare delle domande alla professore rispetto al suo intervento buon lavoro grazie e buongiorno tutte posso darle la giacca forse informale perché voi naturalmente non è la stessa cosa allora del resto presentazione queste opere sono già nella notte sono prorettore Università Bocconi Professore ordinario di economia dell'aziende pubbliche quindi occupo da sempre di settore pubblico da sempre vuol dire dal mille novecentottantasei avevo ventitré anni quando ha cominciato occuparmi settore pubblico da neolaureato la prima cosa di cui mi sono occupata sono stati gli incentivi alla produttività nella pubblica amministrazione allora erano una novità a distanza di quasi trent'anni continuano a essere una grande novità è tutto questo c'è qualcosa che non va permettetemi di e la è seria ovviamente non sono un dipendente pubblico questo dipendente di un input di una università innanzitutto privata in secondo luogo paradossalmente l'università italiana che ci investe sullo studio del settore pubblico e con questa da potremmo finire l'incontro perché capite che è sono i problemi strutturali del nostro paese che le università pubbliche si occupino poco di settore pubblico però pur lavorando e sta privata insomma lavora a contatto con il settore pubblico quindi con dirigenti con funzionare con amministratori eccetera eccetera quindi siamo sono dalla parte del pubblico qui non sono quelli tra quelli che parto dall'idea che il pubblico è qualcosa di malvagia feriti nel pubblico c'è del buono ho scritto un libretto che ha avuto un insperato successo presenti troppo volevo l'avrà visto fannulloni si diventa che volere essere l'anti polemica sui fannulloni però se vale a dire che nel pubblico come le privata ci sono ci possono essere fannulloni ma se ci sono la responsabilità e delle organizzazioni le società e le organizzazioni quando scelgono le persone la responsabilità dell'organizzazione quando motivano non motivano le persone la società dalla redazione quando fanno fare carriera quali ad alcune persone e non la fanno fare ad altri quindi facile dire che c'è una specie RAI età che il dipendente pubblico in realtà non è così nel settore pubblico e ci sono persone di grande valore la mia preoccupazione quando alle amministrazioni pubbliche non valorizzano le persone di valore e devo dire francamente anche l'opposto quando vedo persone di non del valore ricoprire posizioni molto importanti della pubbliche amministrazione questa per chi appassionata di pure capistazione fa un po'tristezza ciò detto dobbiamo essere positivi invece banda la tristezza gli poteva essere ottimista perché vedo le persone di valore del pubblico allora rispetto a questo via da vera in un quarto d'ora dico il mio punto di vista sull'argomento di oggi che sono gli eredi di valutazione poi davvero vorrei riservare un quarto d'ora le domande per un non è una lezione non è una cosa formale c'è anche molto rumore quindi difficile fare una cosa significa sentirmi anche in fondo io faccio fatica per fare rimbombo finora e che però quindi parlerò poco non ho preparato no sull'AIDS questo la prima innovazione perché io sono obbligato a nel nostro Paese di due cose di rotonde da quando tutti i Comuni ha cominciato a fare rotonde avere mal da auto a girare per le strade e display cioè di queste alluvionati ed isolate convegni non ne posso più allora deciso oggi che vi dirò molte informalmente la mia per quello che può valere a mio parere il mio parere di una persona che da venticinque anni studia questi questo settore con la serietà con questo dato questo settore con i limiti che può avere una persona quindi che non ha la verità in tasca tanto meno nel settore pubblico allora per capire questi avesse servono a partiamo dalla riforma sapete che oggi in discussione la riforma della riforma fra il nostro Paese è nota a livello internazionale per ottime riforme sulla carta è pessima riforma nella pratica gli inglesi lo chiamano implementino c'è un diretta cioè diretta di attuazione quando l'OCSE o qualche studioso internazionale guarda le nostre leggi di riforma dice ha però in Italia siete avanti quando a terra Malpensa già comincia a cambiare idea diciamo allora quello che c'era scritto sulla carta non è così vero perché i miei bagaglio stanno arrivando c'è qualcosa che non va tra il disegno nell'attuazione disegno adesso si sta ragionando della riforma della riforma quindi la riforma della riforma Brunetta sapete che il ministro ha già annunciato qualche cambiamento se ne vanno le tre fasce alle lui ha secondo me non si è capito nulla della precedente riforma e questo è un problema proverò torno un passo indietro per spiegare andiamo a rivedere gli oli cosa dovrebbero fare lo sa se qua c'è qualcuno che fa parte di orizzonte qualche componente di alcuna due tre c'è allora anch'io faccio parte di olive e poi vi dico la mia esperienza in alcuni casi esaltante in altri fallimentare e sono sempre io qui non dipende solo dalla mia capacità alla la riforma Brunetta diceva tre cose fondamentali prima cosa qual era l'obiettivo della riforma che cosa che non ha capito nessuno secondo me molti perché molte perché non hanno mai letto i centocinquanta o chi l'ha letto la letto una volta io che sono un po'del mestiere ho cominciato a capire la alla quarta volta che lo leggeva alla prima non avevo capito niente carente allora in l'obiettivo è centocinquanta è migliorare la performance leggi la produttività delle amministrazioni pubbliche il punto di partenza e che il nostro settore pubblico ai peggiori indicatori di produttività in Europa e nel mondo viene dopo paesi come il Messico e la Polonia quindi non dopo la Germania o la Francia o l'Inghilterra qui noi abbiamo un tasso di produttività del lavoro pubblico che è bassissimo i tassi colpita vuol dire quanto produce un'ora di lavoro media del dipendente pubblico il mio punto di vista non abbiamo troppi pochi dipendenti pubblici tre milioni e mezzo non sono un numero anomalo rispetto a paesi con cui ci confrontiamo il punto è che tre milioni e mezzo di dipendenti pubblici producono molto meno di quanto a tre milioni e mezzo dipendenti pubblici producono in altri paesi è questo il nostro problema ed è il problema serio di una spending review vera per spendere di Overa è eliminare le spese spessore e rendere più produttiva resta della spesa quindi produrre di più a parità di spesa non è solo tagli alla spesa alla riforma diceva noi abbiamo un dovere che c'è tutt'oggi di aumentare la produttività di questi enti quindi nel gergo dei centocinquanta di migliorare la performance state attenti organizzativa la chiave centocinquanta per favore dei dati e o a dire i risultati che produce l'INPS quando allora perché sono ex limitata e quindi non mi rispondono ancora velocemente quando dico insomma che non sono ancora resi conto i risultati che produce il Comune di Milano i risultati che produce la Regione Lazio questa è l'obiettivo della riforma nella nella mia testa questo dovrebbe essere la missione o la mission se non la volete dire da raffinati degli oli la uno ha il chiamo agli organi non dico tutte le volte che risiede uno ha il che lavora per tre anni e non migliora la performance delle amministrazioni in cui ha lavorato ha fallito può avere tutte le giustificazioni del mondo ma se così è se fossi ministra abolire io a dirlo se dimostrasse regia il di non aver minimamente inciso sulla performance non degli individui ma dell'organizzazione dico che non si è capito niente del centocinquanta perché le famigerate tre fasce di Brunetta hanno spostato l'attenzione sull'unica cosa non innovativa della riforma che è la distribuzione differenziata degli incentivi che c'è nelle normative del settore pubblico dalla fine degli anni ottanta quando io ho studiato gli incentivi la produttività nel mille novecentottantasei un decreto del Presidente della Repubblica introduceva gli incentivi per il migliore produttività nel mille novecento ottanta attraente ventinove anni fa e quel decreto diceva colleghiamo gli incentivi ai miglioramenti di produttività i divieti amo all'amministrazione di distribuire incentivi a pioggia esattamente quello che dopo trent'anni ha detto Brunetta e che ha creato la rivoluzione nel settore pubblico purtroppo dal mio punto di vista questa distolta dalla sostanza la la vera novità della del centocinquanta è il focus sulla performance delle organizzazioni e il collegamento casomai tra la performance delle organizzazioni e quelle degli individui così come degli incentivi io continuo a trovare stranissimo che enti pubblici che vadano malissimo abbiano dirigente con il massimo del premio così come troverei strano che enti pubblici che vanno bene abbiano dirigenti non premiati in realtà ad oggi le due variabili sono indipendenti le possa avere il buco della sanità e il direttore generale della sanità che prende venti mila euro di premio diceva settore sponde del sistema della sanità oppure i dirigenti dicono quello non dipende da me perché dipende dal Governo e dall'assessore è la mia normale reazione perdonatemi e allora tu non conti niente non dovresti essere un dirigente sono di nuovo la riforma sulla carta se il dirigente non può influenzare nessun risultato non sta facendo il dirigente se gli altri non riescono incide sulla persona organizzativa eliminiamo gli altri mi vien da dire che allora la pubblica prestazione potrebbe funzionare con un Governo centrale forte dei bravi funzionari e dei politici che decidono non mi sembra che sia il modello che andato avanti negli ultimi vent'anni e guardate che io non riesco a far capire dirigenti pubblici questo non può durò c'è resistente che il dirigente si deve prendere anche il rischio per fare il dirigente la il risultato viene non viene dissi devo inaugurare devo storia e l'altro giorno Bergamo devo fare lo stadio nuovo diverso non so se qualcuno e Bergamo qua no io farò sta di nuovo di Bergamo entro l'anno prossimo poi non si fanno stadi aperti e non viene l'autorizzazione dalla Regione la variante urbanistica non si fanno stadio il dirigente vuole il premio per lo stadio ISMEA sondato la non c'è c'è il terreno ancora vuoto lo stadio quello vecchio con gli stessi problemi perché ti devo dare un premio perché io ho fatto tutto quello che poteva non andiamo da nessuna parte o i dirigenti cominciano a rispondere dei risultati davvero e quindi si arriva a dei risultati in caso di premi se non arrivano non incassano oppure sono dei funzionari non sono i dirigenti dei punti di vista ma nell'impresa privata il dirigente prende prendesse l'impresa fa utile se l'impresa tessile la in perdita perché sono arrivati i cinesi il dirigente ha fatto benissimo suo lavoro comprende mica nessun premio stringe i denti dice esperienze vengano primi tempi migliori allora la riforma espressa una volta la per farlo sono realizzativa e diceva per fare questo servono tre cose misurare la performance però io cosa mi aspetto dagli Oliver che egli oil migliorino i sistemi di misurazione in essere nelle amministrazioni se dopo tre anni di Olivetti sistema di misurazione alle stesse carenze che aveva quando si è insediata valido e dico possiamo fare a meno degli altri nel momento di tagli queste spending review una lista di tre anni e dopo tre anni continuano a degli indicatori di efficienza continuo degli indicatori di efficacia continuo e lo stesso che ci sia l'altro non ci sia la il abitiamo ciò lottare cosa cambia se se ce lo ha il Praia dalla e mi aspetto un contributo molto rilevante sulla misurazione e che quindi ciò che prima degli oneri per non si misurata dopo gli ha il si misuri che va deciso ad esperienze bellissime in Italia su questo maturate in questi anni di enti che non misurato niente si Sommese misurare guardate che i misurare è l'unica l'unico modo per migliorare la produttività si poteva sentire politici dirigenti grandi pensatori che dicono dobbiamo migliorare l'efficienza delle nostre amministrazioni ma se io voglio migliorare l'efficienza di un'impresa che produce microfoni devo sapere quanto costa questo microfono devo dire che voglio ridurre del dieci per cento il costo perché di questi quattro costa un euro devo dire poi miliardi efficienza vuol dire che devo produrla con dieci centesimi di meno devo misurare a fine anno quanto mi è costato produrre microfono devo sapere un euro dieci centesimi e novanta centesimi se non a questi tre numeri l'efficienza un bel valore che per definizione chiunque condivida perché è uno di voi alzi la mano e dica la mia idea e peggiorare l'efficienza degli enti pubblici perché credo non succeda tutti siamo d'accordo ma se non misuriamo è tecnicamente impossibile dimostrare che abbiamo migliorato l'efficienza tra il primo punto la riforma diceva concentrate vi sui sistemi di misurazione ok e la riforma diceva gli organismi viventi valutazione siano fatti da persone permettetemi che capiscono di misurazione non d'esperti perché io possa essere esperto di biologia molecolare ma non me ne faccio niente se devo misurare l'efficienza l'efficacia di scambi qualità e servizi eccetera eccetera a io sono molto arrabbiato sugli ai per perché si vada a vedere chi è stato nominato degli oli usati devo dire soprattutto nelle amministrazioni centrali neri cresce dirlo perché a livello decentrato c'è stato più senso di responsabilità io visto esperti di primissimo piano peccato che fossero esperti di tutt'altro cioè non del mestiere che dovevamo fare con le dovute eccezioni ci sono persone di gran valore qua da chi ha fatto in incisività riunioni con i componenti degli hotel e i gli esperti degli orari alzavano Ermanno dicevano di che cosa devo fare perché non lo so degli tu sei l'esperto tu dovresti dire a me cosa devo fare io la capite che è sono le riforme all'italiana protetti al primo punto la misurazione secondo punta la trasparenza la dove si dovrebbe vedere che l'oliva a graziato c'è un indicatore molto semplice di valutare alla RAI se dico devo valutare Loizzo perché diciamo dopo tre anni valuto Loizzo ho nominato tre signore vediamo se lavorato bene o no prima primo indicatore che prenderei vado vedere site misurazione ci sono le misure o no e ci sono più misure di prima se non ci sono e se sono uguali potevamo fare senza mai secondo punto la trasparenza e qui banalmente vado sul sito e dal sito devo capire che cosa non quanto guadagna i dirigenti non il curriculum degli esperti non le consulenze cogliere questa trasparenza Menis attiva ma devo capire dal sito se i risultati di quell'amministrazione stanno peggiorando migliorando se sta buttando risorse sulle sta usando bene se gli stand e qualità dei servizi sono adeguate io inadeguati atti faccio vedere un esempio per per capire se riescono abbiamo che il mouse sono no fate se c'è un minuto provano la scusa per faccio vedere un esempio che faccio spesso perché fa capire il concetto vediamo questo è il Comune di New York per dire che c'entriamo nel collegato apre una città un po'importante poteri se voi andate sul sito del comune di Milano per non dire che nei nordici parlerà sempre male del sud se andate sul sito del comune di Mila no c'è la sezione trasparenza valutazione merito parla gli amici di Lombardi della sezione trasparenza valutazione mentre ci sono i tassi di assenze presenza le retribuzioni di dirigenti cunicolo dei dirigenti e le consulenze tutto questo le amministrazioni al fatto che una legge ha detto dovete metterlo se non c'è una qualche sanzione per me questa non è trasparenza la la trasparenza della riforma e trasparenza sulla performance dell'amministrazione io cittadino vado suscita devo capire se le cose vanno bene o male se le promesse che ne è fatto l'estenuante rendono Silvano Susi del Comune io a questo esito di oggi visto collegando indiretta non l'ho preparata qui potrebbe anche non funzionare facciamo una figuraccia da qualche parte sono trovo guardate c'è questa si chiama siti wired performance reporting che è un rapporto su i servizi della città cioè dice questi sono i servizi che la città di New York offerente in tutti i settori l'ambiente rifiuti trasporti lo sport alla cultura alla nel tempo libero a l'urbanistica eccetera eccetera detenzione non vi compare il PDS del bilancio consuntivo che già adesso non compare ed è un problema tranne che caricando il PDS di una cosa che non si capisce allora che agli obiettivi e far capire a un esterno come vanno le cose questa torta a colori la faccio breve dice sempre una cosa molto semplice fatto centri servizi del Comune di migliorati in tutti i settori il cinquantasei per cento è sta andando bene ce sta andando meglio del previsto o come previsto vista rispettando gli standard di qualità dei servizi il ventisette per cento qua c'è scritto per farlo Stefanini cioè sta peggiorando la sua performance in un intervallo del dieci per cento io non so se i disastri cioè performance che che sta andando veramente male o in cui non potevo permettermi anche avuto o a zero tolleranza come chiamano gli americani non potevo permettermi comunque scostamenti dalla performance russi no e poi zero quattro non è non lo indicatore non sono rilevanti alla fino al giorno in cui io non andrò sul sito di un comune di un Ministero di una Regione dell'azienda sanitaria italiana e troverò una torta così che a colori mi fa capire come vanno le cose è chiaro che questa torta questa torta adesso non lo faccio perché non abbiamo tempo ma provate a farlo io mi son collegato adesso andate su buone lo fate scegliete un qualunque dipartimento scegliete l'educazione e dieci la torta la torta dell'educazione sono interessato ambiente su internet e attuata e locazione vedete diversa da quella prima ok allora il sindaco di New York si vergogna avrebbe di avere la torta verde lo sa se chiaro il punto dichiari punto anche della responsabilità politica e tecnica non è credibile avere la torta tutta verde mentre i nostri banchi di mandato il bilancio sociale sulle il racconto delle buone cose dei cittadini non hanno bisogno di del racconto delle buone cose su quelle cose non funzionano l'ha capita il no ai Verdi torniamo allora il che centra no il a noi che non un contributo alla trasparenza vera che è la trasparenza sulla per farlo se una che fallisce se continua a non capirci niente sui livelli di efficienza sui stanno e qualità dei servizi sul fatto che i progetti vengano davvero realizzati o no sui costi eccetera eccetera gli altri sono inutili perché davvero il l'ente pubblico non ha bisogno di sovrastrutture una visione di organismi che si aggiungono gli organismi quindi Fogliardi riescono a produrre un valore aggiunto rispetto a quello che c'è già se non la mia proposta chiudere gli ha il è chiaro il terzo punto della riforma quindi primo punto è misurare il secondo punto la trasparenza e guardate che anche qui non a caso perché le difese delle burocrazie sono altissime se ci vogliono degli antibiotici potentissime per scardinare le prassi burocratiche dosi da cavallo di antibiotici e gli OIM dovrebbero essere l'antibiotico delle organizzazioni pubbliche quello che mi leva le malattie croniche se invece gli ai si fanno contagiare come mi è capitato di vedere non abbia nessuna parte cioè l'infezione ha avuto la media rispetta la pillola dobbiamo cambiare antibiotico e quindi un nuovo ministro si è inventata li ovvero invece che lo ha il ma il punto rimane quello avere dicono la misurazione la trasparenza il terzo punto la meritocrazia a me non importa niente di studiate incentivi in modo differenziato no però mi importa moltissimo che il una persona che l'avevo in mente pubblica nella sua testa pensi che si fa bene verrà valorizzata che poi verrà valorizzata perché lo sposto nei posti più interessanti della armonizzata perché fa carriera verrà realizzata perché gli dal primo monetaria verrà valorizzata perché gli faccio fare master alla Bocconi che è che il premio dei premi poi master all'Ulisse rimasta dove volete allarme rispetto allargata generalizzata perché investa su di lui ok teorizzata perché gli do la medaglia e la può portare a casa la moglie e marito e dire il sindaco mi altra medaglia perché sono stato bravo se non mi importa della moneta però mi importa molto che vengono riconosciuti i meriti perché guardate che le le organizzazioni meritocratica aprire attraggono le persone brave se una persona brava voglia di impegnarsi impegnasse non ha nel suo interesse andare a lavorare in un'organizzazione che non che non riconosce migliore e allora anche qui gli altri devono fare e gli altri dovrebbero far che il principio del merito venga concretamente applicata non importa niente che facciate tre trentatré quarantatré ottantadue fasce a me sta anche benissimo che distribuirà per gli incentivi di produttività sulla per fa ma sono iniziativa senza differenziare però a quel punto se l'Ufficio anagrafe il fiore all'occhiello e l'ufficiale cultura e il problema del Comune i dipendenti dell'ufficio anagrafe devono prendere prende quella cultura non devono prenderlo e non differenza tra rossi bianchi dico tu hai fatto bene quindi che potete sempre Nettuno allora qual è a mio modo di vedere il ruolo degli over e chiudo primo punto Giai dovrebbe avere come missione di esercitare una pressione sulle amministrazioni per attuare questi principi quindi per misurare meglio per garantire la trasparenza vera per salvaguardare la meritocrazia se non fanno questo sono inutili secondo punto dovrebbero fornire un supporto tecnico qualificato all'introduzione questi strumenti sei enti noi non ci sono persone che son capace a fare queste cose perché tutte le volte che li metti davanti a un rapporto tra due numeri vanno in confusione perché sono abituati a a scrivere le lettere invece che i numeri la prima negli ad allora cedere seccato gente che ha dimestichezza coi numeri secretazione esclusa e personale e più abituata a motivare le delibere che non le persone Meglio ai vertici vogliono persone che sia che sappiano quali come si fa motiva le persone che ripeto non semplicemente con i soldi anzi forse soprattutto senza i saldi e infine terza funzione e quindi supporto tecnico risicato terza funzione gli al devono certificare la performance e quindi se uno mi dice lo stadio non è stato costruito alla e dice non stare non è costato costruite esempio di Bergamo ma non per colpa mia lo aveva il dovere di dire lo stadio non è stato costruito come fa il sindaco di New York e poi di spiegare anche il risultato non è stato raggiunto perché è venuto meno il finanziamento e quindi che non è una responsabilità dell'ente ma di fatto è un risultato hanno conseguito perché se non accennano sposi hanno questa logica capite che alla fine sono sempre conseguiti risultati previsti dalla procedura di appalto per l'affidamento dei lavori l'ho fatta però poi è fallita l'impresa è colpa mia se fallita l'impresa no mala stradali fatta no quindi risultato c'è no poi di ma che parte che Bloomberg poi a New York non è che dice fetta rossa mi vergogno dice fetta rossa però concretamente dice la fetta rossa o non sono stato capace quindi mea culpa oppure è successo qualcosa che mi ha impedito di fare cos'è successo l'esperienza se devo fare un bilancio il classico bilancio a così dice macchie di leopardo ci sono esperienze bellissime di agli che hanno funzionato e hanno fatto fare dei passi avanti e gli enti che ci sono esperienze di aver assolutamente ininfluenti sul cambiamento insomma se non cambia niente possiamo fare a meno degli orari se gli altri esplosa cambia qualcosa eredità guardate che la cosa non è nord sud centro è proprio legata a quanto le amministrazioni hanno investito sui viali e devo dire francamente anche a come hanno scelto gli oli perché se credete che la civiltà scritto che egli ha e non dovevano avere età superiore cinquant'anni prescritto che doveva avere esperienza di performance management ma è scritto che che che che e poi andate a vedere chi è stato nominato e che questi requisiti son persi per la strada e questo è un problema per vale la pena continuare lo accogliamo ed a mio modo di vedere di quante l'impianto e giusta e si ispira a tradizioni e altri Paesi cioè che ci sia un'agenzia centrare la civiltà che detta le regole però agli ai dovrebbero essere concettualmente più i terminali nervosi della civiltà dentro gli enti che non l'organo interno all'amministrazione se non avesse una sorta di certificatori indipendenti dell'amministrazione tant'è che sono mirati per tre anni non sono revocabili RAI come la la società di certificazione dei bilanci presidenza delegate bilancio può certificare o non certificare alla questa indipendenza degli oli nei fatti cento ho io ai devono negoziare col direttore generale col sindaco col ministro i risultati quando degli amici con cui ho condiviso l'esperienza di altri ne abbia fatto delle litigato è furiosa perché ci dicevano questo risultato è conseguita noi dicevamo non lo vediamo va beh ma fai finta di vedere l'ho detto quando lo vedo se non lo vedo non facciamo finta sintetizzandola a mio modo di vedere gli organismi viventi valutazione possono essere un tassello importante per migliorare questi enti perché questo succeda si devono concentrare soprattutto sulla misurazione della per fa ma sono iniziativa organizzativa non individuale e sulla trasparenza io pregherei questi due se riescono a fare questo creano un valore per l'amministrazione e dando un contributo al miglioramento della produttività dell'amministrazione che il fine ultimo se non riescono a fare questa è l'ennesima riforma di carta per cui vecchi nuclei di valutazione se adesso si chiamano ai fatti e domani mattina si chiameranno piccolo ma non cambia la sostanza quindi alla mia grande speranza è che le buone esperienze che sono maturate in questi ultimi due anni in alcuni ai diventino la regola e quindi questa non sia una sovrastruttura ma si qualcosa che serve davvero all'amministrazione chi è componente della e che si faccia un po'di autocoscienza se deve indurre gli altri a valutare si dia i propri sono gli aspetti richiamo ricchi piace indicatori chiave di performance io davvero ne prenderei due o tre non di più il primo il livello di trasparenza sulla performance vado sul sito trovo non trovo se non trova Loira scritti alla gli indicatori sono significativa no quindi le misure sono buone o no misura le cose importanti si no se no noi non specchio alla fine distribuiamo a pioggia dipendente medio pensa che il più importante essere amico del politico o del dirigente intorno che lavorare bene di nuovo la iscritti alla e quindi un mio finale suggerimento e che gli ho detto oltre a valutare se stesso potrà portare gli altri si preoccupano di valutare se stessi quindi faccio un bilancio del loro operato durante il loro incarico mi fermo quanto ciò che abbiamo fatto

Da Youtube

Ven, 10/24/2014 - 09:19
6:50
Gio, 10/23/2014 - 19:15
4:19
Gio, 10/23/2014 - 18:51
2:04
Gio, 10/23/2014 - 18:25
3:33
Gio, 10/23/2014 - 18:14
10:36
Ven, 10/10/2014 - 15:55
52:27
Il 7 ottobre il PON R...
Ven, 10/10/2014 - 13:50
1:00:02
Il 7 ottobre il PON R...
Ven, 10/10/2014 - 13:30
10:13
A Bologna il 22, 23 e 24 ottobre, nell'ambito di Smart City Exhibition parleremo di Open Data.
Ven, 09/26/2014 - 10:59
1:17:14
L'Osservatorio Nazionale Smart City dell'ANCI e FORUM PA hanno promosso un evento dedicato alla...
Mer, 09/10/2014 - 16:56
0:32
Mer, 09/10/2014 - 16:56
0:46
Mer, 09/10/2014 - 16:56
0:32

Potrebbero interessarti anche

Giovedì, 17 Maggio 2012 - 12:00am
00:15:37
Luciano Hinna
XXIII edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio 2012)
Giovedì, 17 Maggio 2012 - 12:00am
00:44:41
Luciano Hinna
XXIII edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio 2012)
Mercoledì, 16 Maggio 2012 - 12:00am
00:12:34
Giovanni Valotti
XXIII edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio 2012)
Venerdì, 18 Maggio 2012 - 12:00am
00:48:11
Mauro Bonaretti
XXIII Edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government" (16 - 19 maggio 2012)
Mercoledì, 16 Maggio 2012 - 12:00am
00:50:34
Franco Bassanini
Intervista a Franco Bassanini di Umberto Mancini nell'ambito della XXIII Edizione del Forum PA 2012 "Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell'Open Government"(16 - 19 maggio)